Diario

Diario
Il giornale non é la stessa cosa di un diario in cui fai una lista di cose che fai o vedi – é piuttosto un modo per esprimere i tuoi pensieri, far chiarezza sulle sensazioni che provi e il tentativo di trovare il vero te stesso, un’esplorazione di chi sei, dove sei stato, e lo sforzo di diventare la persona che vuoi essere.

É un modo efficente per mettere ordine nei tuoi pensieri, magari per aiutare a risolvere problemi immediati, é un modo per metterli in un formato facilmente visibile. Spesso viene usato come metodo per lavorare con i traumi, aiutando a far uscire alcune sensazioni, paure e pensieri che circondano l’accaduto.

Non riguarda esclusivamente sensazioni negative, puó riguardare speranze e piani, osservazioni, meditazioni e sogni. Il solo fatto che tu stai incanalando e cercando un modo di esprimere te stesso puó aiutare a ridurre lo stress che provi nella tua vita. In effetti ci sono parecchi studi che confermano che uno dei maggiori effetti benefici del giornale é proprio la riduzione dello stress.

IL GIORNALE PUÓ ESSERE CREATIVO COME LO VUOI TU…

A volte la gente pensa che debba scrivere pagine e pagine e che le pagine debbano essere scritte bene e correttamente, perché il giornale sia effettivo.
Non é cosí.
Il giornale puó essere scritto, battuto a macchina, dipinto, fotografato, ripreso con un video, ricamato, inciso, costruito – qualsiasi modo ti metta a tuo agio. Se fai fatica a scrivere, perché non dipingere, o fare un video? O sei portato nei lavori manuali, perché non fare una coperta con pezze che rappresentino il punto in cui sei arrivato. Se hai il pollice verde, potresti creare un’aiuola con fiori che abbiano un significato particolare per te.

Se invece ami scrivere, cerca un quaderno speciale o una carta che ti piaccia.
E poi inizia.
Lo puoi usare per scrivere i tuoi detti preferiti, o frasi che incontri e che ti ispirano o che non ti piacciono affatto. Puoi scrivere ogni parola cosí come ti viene in mente. Puoi cercare una stoffa che ti faccia sentire bene e farne una “coperta felice” che puoi abbracciare nei momenti in cui ti senti piú vulnerabile. Non ci sono limitazione sulla forma del giornale, l’importante é poter esternare i tuoi pensieri in una forma che ti faccia piacere riguardare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>