Garbugli e Stupidate

Succede a volte che quando parliamo del nostro abuso, la gente non capisce le conseguenze a lungo termine e non ci prende seriamente.

Non é sempre un atteggiamento malizioso, piuttosto é un po’ come quando qualcuno é colpito da un lutto e la gente non sa cosa dire e spesso dice le cose sbagliate! La tua confessione puó essere una shock per gli altri e, magari, dopo averci riflettuto sopra, tornano sui loro passi e diventano un forte sostegno.

Head in sandÉ anche possibile che la tua rivelazione minacci il loro credo, o che non si sentano a loro agio e preferiscano infilare la testa nella sabbia. É effettivamente un soggetto brutto, ma ció deriva dall’abuso e dall’abusatore, NON dipende da te, é qualcosa che ti é stato fatto.

Ripeto quello che ho giá detto prima :” Alle persone che contano non dá fastidio e quelle a cui dá fastidio non contano!”.
Non credere alla stupidaggine di persone superficiali.

É facile per noi sacrificare il nostro proprio recupero per quello che gli altri vedono come “il bene piú grande”, non é questo uno dei modi con cui la chiesa ci ha tenuti nel silenzio?

É molto facile distruggere ancora una volta la nostra giá fragile autostima, e essere di nuovo abusati…
Dopo un po’ di pratica, sarai velocemente in grado di riconoscere e deviare quel tipo di garbugli che potrebbero indebolirti e accendere dubbio e fuori luogo sensi di colpa. Avrai bisogni di sviluppare un “rivelatore di cazzate”!

Eccoti una lista delle piú comuni che potresti sentire, non ascortarle, e non crederci!

Sei sicuro che sia veramente accaduto?

É passato cosí tanto tempo, avresti dovuto parlarne prima!

Non puoi smettere di pensarci e andare avanti?

Sicuramente l’hai incoraggiato!

É successo solo una volta o due, come puó essere cosí terribile?

Perché non l’hai fermato?

Non ci credo, un prete non si comporterebbe mai in quel modo!

Dio ti punirá per aver detto queste cose!

Sei sempre stato un po’ fuori di testa!

Lo dici solo per unirti al carrozzone degli abusi!

Come hai potuto lasciare che ti accadesse?

Cosa ha fatto di preciso?

Ti deve essere piaciuto!

Perché non me l’hai detto?

Non appena senti uno di questi commenti, o qualcosa di simile, toglitelo subito dalla testa, non assorbirlo. Non sentirti nemmeno in dovere di rispondere a questa gente, digli che non vuoi sentire queste cose e vattene.

(Se hai dovuto allontanarti per sempre da persone cosí ignoranti, e per quanto doloroso sia, é ora necessario circondarti di “persone che contano”. Hai lottato per la tua vita, ed é l’unica cosa che ora conta!)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>