IN NOMINE PATRIS

in-nomine-patris-big
IN NOMINE PATRIS
il nuovo libro di Salvatore Domolo

Salvatore ha iniziato a scrivere qui il ‘Diario dall’esilio’ e ora, un pezzo di strada piu’ avanti, ha pubblicato un libro, In Nomine Patris. Ecco cosa dice Salvatore nel retro copertina:

Nel nome di un dio unico, padre e maschio, sono stato abusato per quattro anni da un prete orco che aveva conquistato la mia totale fiducia, presentandosi come un papa’…
I mesi, trascorsi quotidianamente nella narrazione del mio vissuto e della mia filosofia di vita, sono stati il regalo piu’ grande che ho ricevuto e che mi sono concesso.
Ho ritrovato finalmente la mia dimensione naturale e ho riscoperto di essere uomo, solo e semplicemente un uomo, che partecipa al fantastico progetto Universale.
Queste pagine sono la testimonianza dell’affascinante “danza” dell’Anima che esprime liberamente tutta la sua energia vitale.
La consegno nelle vostre mani affinche’ possa stimolare la libera espressione della vostra Coscienza.
Quando la terra sara’ invasa da “anime danzanti”, finalmente una nuova Solidarieta’ animera’ l’Universo….

La presentazione ufficiale del libro avverra’ a Roma
il 28 Novembre 2013 alle ore 19.00 presso il CIRCOLO MARIO MIELI

Il libro puo’ essere acquistato sul sito www.associazionegolena.com

Posted in Stampa | Leave a comment

7 novembre 2011

Ecce Homo

“Terriccio del giardino dell’ Eden…si sentono i passi di dio nella sera del tempo”

Ecco l’uomo…vagito primordiale che si espande nel tempo…
Ecco l’uomo…rivestito di sangue materno…
Ecco l’uomo…piccoli passi faticosamente infiniti…
Ecco l’uomo…libero senza vergogna dai suoi escrementi…
Ecco l’uomo…piangente, urlante, sorridente…
Ecco l’uomo…bisognoso di nutrimento…
Ecco l’uomo…bramoso di affetto…
Ecco l’uomo…avvinghiato al seno materno…
Ecco l’uomo…orientato all’abbraccio paterno…
Ecco l’uomo…scintilla dell’Essere…
Ecco l’uomo…terriccio dai germogli divini
Ecco l’uomo…giardino di giustizia, di pace, di amore, di solidarietá, di speranza…
Ecco l’uomo…universo indecifrabile di infinite differenze…
Ecco l’uomo…genio scopritore dell’irraggiungibile…
Ecco l’uomo…granello di sabbia nella vastitá dell’universo…
Ecco l’uomo…inventore eterno di se stesso…

Ecco l’uomo…polvere calpestata da pesanti passi di giganti presuntuosi…
Ecco l’uomo…sfigurato nel volto da mani assassine…
Ecco l’uomo…svuotato dall’essenza del suo essere…
Ecco l’uomo…ridotto a cenere dispersa nel vento…

ECCE HOMO…ricordati che tu sei quel uomo…

Vamos buscando Amor

Vamos buscando Amor…
Vamos buscando Amor en el calor del Sol
Vamos buscando Amor en la frescura de la Agua
Vamos buscando Amor en la Brisa de la mañana
Vamos buscando Amor en el color y la fragrancia del Flor
Vamos buscando Amor en la Cara de los hombres…

Vamos buscando todo el tiempo una caricia de Amor…

El mio Corazon, lo encontrè en la tuya Piel…
Y ahora no quiero nada, nadie…
Quiero solo el tuyo Aliento….

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

6 Novembre 2011 – In nome della verità…

In nome della verità…Roma 29 ottobre 2011

Occhi lucidi, splendenti, illuminati dalla verità… Sue Cox dà inizio al secondo incontro internazionale dei sopravvissuti al dramma della pedofilia clericale.

Inaspettatamente per me, Sue inizia a percorrere tutte le tappe del percorso, sviluppatosi fino ad oggi…Il suo racconto di date, di incontri, di volti, di attività svolte, mi rende consapevole che per la prima volta ho una storia, abbiamo una storia; una storia di persone, una storia di gruppo di sopravvissuti…una storia di gruppi che si uniscono per chiedere ad una sola voce…giustizia, verità, responsabilità, solidarietà…

Si! Per la prima volta siamo storia e per la prima volta gruppi con differenti programmi, si incontrano per unire le forze e la voce:

Il movimento dei Radicali, che con continua familiarità ci accoglie, capeggiato dall’On. Maurizio Turco, che tutte le volte sembra accarezzare le vittime una ad una…

Il movimento dei Secolaristi Inglesi, presenti con il loro presidente, Marco Tranchino, che con forza sottolineano la volontà di lottare per un mondo libero dal clericalismo e dalle religioni…

Il movimento del Uaar, atei e agnostici, rappresentati dai bellissimi Bruno e Mary, capaci di carpire in ogni volto e in ogni parola un nuovo significato per l’esistenza…

E noi vittime sopravvissute, provenienti da varie parti del mondo…insieme al folto gruppo dei sordomuti del collegio ex Provolo di Verona…che testimoniano con la loro tenera presenza che al dramma del loro essere sordomuti si è aggiunta la tragedia dell’abuso realizzato da preti disumani e diabolici…

Mentre Ton Leerschool, presenta il lavoro della pagina web “Survivors voice italia” che permette al gruppo italiano di restare in contatto con il grande gruppo europeo, io mi rendo conto che sto vivendo un incontro in cui si sente il calore familiare…siamo una famiglia; famiglia di persone che hanno vissuto in trincea ma che hanno l’orgoglio, la forza, la volontà di dire a voce alta: “BASTA”…

Che bello guardare il volti di Davide e di Daniela che con tutta la loro disponibilità, trascrivono velocemente sul computer tutto ciò che viene detto…per servire ai partecipanti, su uno schermo, tutte le parole dei relatori, affinché nessuna parola vada perduta…

Poi è arrivata Silvia Amodio, fotografa artista, che ha avuto l’idea geniale di farci “Uscire dall’Ombra” attraverso i suoi scatti fotografici ricchi di umanità…Mentre veniva proiettato il video del suo particolare lavoro di presentazione del volto delle vittime sopravvissute, il mio cuore ha riconosciuto che sono tante le CAREZZE che ho ricevuto in questi anni di battaglia…

E che dire dell’argento vivo, di quella bellissima donna, che durante l’incontro sembra una semplice partecipante…ma che noi tutti sappiamo essere l’anima e la forza organizzatrice di questi incontri…GRAZIE PAOLA D’AMBROGIO…grazie perché nella tua umiltà curi ogni piccolo particolare e le persone si sentono al calduccio del focolare domestico, senza sapere che per settimane tu hai acceso il fuoco e lo hai mantenuto vivo…

Vorrei anche ricordare la bella coppietta di giovani che hanno dato all’incontro la freschezza della novità, della giovinezza…lui vittima ma nell’energia già si intravede che è sopravvissuto, vivente…lei carica di quel amore che sa andare oltre…

E tutte le volte che vedo i miei fratelli e sorelle sordomuti mi verrebbe voglia di accarezzarli…ma mi intimidisco, incapace di comunicare…mentre loro attraverso tutte le forme di comunicazione…mi fanno sentire abbracciato…

Mentre manifestiamo nella piazza di Castel Sant’Angelo….intravvedo i germogli di un mondo nuovo…persone di tutte le nazioni che si fermano a leggere nelle varie lingue i manifesti, famiglie che con i bimbi ringraziano, coppie giovani che ballano con noi…la coppia gay che ritrova la forza del proprio orgoglio… i poliziotti che non resistono alla tentazione, e scattano foto per ricordare un giorno indimenticabile per l’umanità…
Si! Giorno indimenticabile per l’umanità…perché quando due o tre persone si uniscono pacificamente a danzare per chiedere giustizia, verità, solidarietà, pace….tutta l’umanità riceve il vento fresco della speranza….

E mentre volano alte le lanterne luminose…mi accorgo che tutto il mondo è presente in quella piccola piazza che in un solo secondo ha chiamato a raccolta tutti i passanti…
Il cielo non è stato solo a guardare…per una volta il cielo ha sperato di guardare dall’alto un mondo nuovo…
Io quel mondo nuovo lo visto dal basso…ma vi giuro che l’ho visto…

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

21 ottobre 2011 – in morte dittatore

In morte dittatore

“…a morte il dittatore…”
“…liberiamo l’umanità da questi personaggi infami…”
“…togliamo i carnefici dalla terra…”

Quante volte ho sentito dentro di me queste parole?
Quante volte ho sperato che l’universo ci aiutasse a liberarci dagli ingiusti?
Quante volte ho gridato “deve morire…”?
Quante volte ho alzato la mano contro…?
Quante volte ho deciso nel mio pensiero la sua morte…?
Quante volte…?

E ora guardando quel volto sanguinante e quel corpo trascinato nella polvere…sento che ancora una volta ho perso; ho perso la mia umanità…ho perso il mio cuore…ho perso il senso dell’amore…ho perso il senso…
Quando un uomo, qualsiasi uomo, anche il peggiore, viene ucciso…l’umanità perde…perde…perde se stessa…

Odio chiama odio…
Vendetta chiama vendetta…
Guerra chiama guerra…
Ingiustizia chiama ingiustizia…

Fino a quando? Fino a quando continueremo a distruggerci…
Fino a dove? Fino a dove giungeremo a devastare il progetto dell’universo…

E mentre i “suoi amici” potenti, esultano per la sua morte…il mio cuore lo accarezza, affidandolo all’amore della TERRA…che è madre dei giusti e degli ingiusti…

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

19 ottobre 2011 – Vittime

VITTIME

L’esperienza di incontro con le altre persone abusate, mi ha regalato il senso di famiglia che non avevo mai provato…
Incontrando questi miei fratelli e sorelle ho capito che abbiamo tutti gli stessi desideri:

Il desiderio di essere riconosciuti… accettati come vittime di una ingiustizia…che fa uscire con timore il racconto della nostra tragedia personale…
e sono tentato di urlare più forte, cercando di sopraffare la voce delle altre vittime, pensando che la mia storia è più dolorosa; non è necessario alzare la voce…
Quando si è deboli di udito, si è portati a parlare Ad alta voce…

SE ASCOLTO IL MIO DOLORE, non ho bisogno di urlare, perché gli altri sentono con il cuore ciò che provo e…mi riconoscono, mi accolgono, condividono il dolore… e il desiderio di essere riconosciuti si trasforma in CONSAPEVOLEZZA di sé e degli altri…

Il desiderio di verità… che ci conduce a unire le forze, a parlare all’unisono affinché il mondo possa vedere e comprendere il crimine che abbiamo subito…e la chiesa riveli le atrocità commessa con la complicità delle gerarchie…
ma mi può capitare di credere che se compio da solo gesti clamorosi o pronuncio parole emblematiche…il mondo capirà e la chiesa si inginocchierà per chiedermi perdono…
nessuno possiede personalmente la verità…

SE FISSO I TUOI OCCHI INCONTRO LA VERITA’…e il desiderio di verità si trasforma nella COMUNICAZIONE FAMILIARE che parla al cuore di chi deve sentire…

Il desiderio di giustizia… che ci spinge a cercare alleanze, incontrare gruppi e persone che, come noi, invocano il valore fondamentale della convivenza civile…
Ed è capitato e capita che la mia visione di giustizia è più giusta delle altre…e da solo indosso la corazza, sventolo la bandiera, suono la tromba, impugno le armi e faccio giustizia…

SOLO LA CONDIVISIONE DELL’ALTERITA’, DELLE DIFFERENZE potrà restituire la giustizia a questo mondo malato…e il desiderio di giustizia si trasforma in SOCIETA’ CIVILE…

Il desiderio di essere risarciti… che ci sprona ad unisce la nostra voce a quella di tutti gli uomini e donne del pianeta, vittime di soprusi, di abusi e di violenze di ogni genere…
E allora posso pensare che siamo in troppi e ciò che c’è da spartire è troppo poco…così inizio a dire che non tutte le violenze sono uguali…

SOLO SE UNISCO LA MIA MANO CON QUELLA DELL’ALTRO potrò sentire la straordinaria SCINTILLA VITALE che mi risarcisce da ogni ingiustizia…e il desiderio di risarcimento si trasforma in UMANITA’…

il desiderio di essere viventi… che ci unisce ad ogni essere dell’universo…
e a questo desiderio non pongo resistenze perché in ogni mio respiro è un canto all’unisono di tutti i viventi…e il desiderio di vita si trasforma in UNIVERSO…

SIAMO PARTE DI UN TUTTO e….la formica, il fiore, il campo di grano, il cagnolino, il serpente, l’aquila, il mare, il sole, il vento, la terra, la foglia…ogni essere partecipa al nostro desiderio di vittime che vogliono sentirsi VIVI…

VI AMO perché mi avete fatto scoprire tutto questo!

Floral design: Salvatore Domolo

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

17 ottobre 2011

SOLITUDINE

L’uomo è SOLO finché non scopre che tutti gli esseri sono assetati e affamati come lui…

Floral design: Salvatore Domolo

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

16 ottobre 2011

HO SCRITTO “TI AMO” SULLA SPIAGGIA

Camminando lungo la spiaggia, i miei occhi si sono spesso fermati ad osservare la moltitudine di sassi sparsi ovunque…pietre laviche nere e rosse, sassi bianchi, grigi, marroni…
Qua e là si intravedono messaggi scolpiti sulla roccia…persino la mano dell’artista ha fatto emergere, da una grande pietra, un volto umano… capace di evocare tempi antichi…

Scrutando tra le pietre, mi sono accorto di un fatto sorprendente: continuo a incontrare sassi a forma di cuore…Alcuni li ho raccolti e li custodisco….cuori dalla forma perfetta…cuori stilizzati….dappertutto cuori…

La terra scolpisce cuori…la sabbia fa da cornice a queste forme chiare e precise…
L’universo ha scritto “ti amo” sulla spiaggia…

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

14 ottobre 2011

NELLA BABILONIA DEI POTENTI… STIAMO SCRIVENDO UN NUOVO DIZIONARIO…

Una parola ha significato quando è riferita ad un significante, cioè ad una realtà percettibile…
Quando dico la parola “mela” ,subito riconosco il suo significante anche se non l’ho sotto gli occhi…persino riesco a sentirne il profumo e il gusto senza averne una tra le mani…

Oggi ci sono parole che non hanno più significante e quando le pronunciamo non sappiamo più a cosa si riferiscono….

Se dico: DEMOCRAZIA, VERITA’, UGUAGLIANZA, GIUSTIZIA… noi tutti andiamo in difficoltà; non solo non riusciamo a pensare ad un significante preciso, ma se dovessimo spiegare la parola diventeremmo prolissi; questo perché non abbiamo più il corrispettivo visibile, non c’è più l’oggetto che corrisponde alla parola.

Le nostre vecchie democrazie si erano alleate, negli ultimi anni, con il potere economico, con il potere delle banche; si erano sottomesse a multinazionali senza scrupoli e avevano stretto un patto scellerato con il potere demoniaco delle gerarchie religiose….ma soprattutto si erano affidate al grande nemico dell’uomo: la PAURA.

Così la DEMOCRAZIA, nata sulla base popolare della solidarietà e della condivisione dei valori etici, si è trasformata in oligarchia, in potere assoluto affidato a uomini senza scrupolo, che in nome del bene comune e del voto popolare, sottomettono i cittadini al loro potere…

Coloro che hanno creato la crisi economica, si prodigano a dire parole senza senso per rassicurare la gente che da questa situazione se ne esce…Gli uomini del potere politico, economico e finanziario si ergono come salvatori della situazione; loro l’hanno creata, hanno l’antidoto, ma se ne guardano bene di risolverla, in quanto questa situazione produce maggior ricchezza per i ricchi, maggior potere per i potenti, maggior sottomissione e paura per la semplice gente…

Mai come in questo periodo della storia, la dittatura politica e economica è riuscita a ridurre al nulla le persone, a sottomettere popolazioni, riducendole alla fame… e tutto questo in nome di parole come DEMOCRAZIA, SOLIDARIETA’, SERVIZIO, GIUSTIZIA…

Di fronte all’evidenza della schiavitù, la massa continua ad alzarsi, ad andare a lavorare, a tentare di far quadrare i conti, a mangiare, ad andare al cesso, a dormire….

Ci hanno ridotti a essere uomini a tre dimensioni: CESSO, PIATTO, LETTO…

Apriamo gli occhi, SVEGLIAMOCI dal grande sonno e capiremo che stiamo mantenendo da anni i nostri persecutori, i nostri aguzzini…ingrassandoli come maiali.

E che dire delle istituzioni religiose, alleate con questi poteri politici ed economici?
Tutte le religioni si presentano come istituzioni per la tutela della persona, per aiutare le società a vivere in modo autentico i valori etici fondamentali…
SVEGLIAMOCI: le religioni sono da sempre “ OPPIO DEI POPOLI” , quella droga che intontisce e non ti permette di aprire i tuoi occhi e vedere in modo chiaro che hai pesanti piedi sulla tua testa, mentre ti obbligano a cibarti di polvere….

Le ribellioni dei paesi del nord Africa e dell’area mediorientale ha fatto ben sperare….ma stiamo attenti perché queste giovani democrazie sono già controllate dai grandi poteri…

Forse la vera ventata di speranza sono gli “INDIÑADOS”: persone che in Spagna hanno iniziato ad alzare la voce; oggi sono un gruppo forte e soprattutto la loro voce e’ risuonata in molte parte del mondo e iniziano ad esserci proteste di cittadini che dicono “BASTA”…

Mai come in questo periodo della storia i potenti spadroneggiano sulla gente…ma e’ anche vero che mai come in questo periodo della storia, gruppi di persone si sta organizzando per ristabilire la verita’, la giustizia, la solidarieta’… finalmente si scende in piazza per far valere i propri diritti….

L’incontro internazionale delle vittime della pedofilia clericale, organizzato da Survivors Voice a Roma il 29 ottobre, si inserisce in un clima internazionale di bisogno di giustizia, di pace, di solidarieta’, di verita’….

E’ bello sentire queste voci che gridano parole di speranza…..e anche se i punti di partenza di questi gruppi di persone in piazza, sono differenti, le richieste sono le stesse: democrazia, giustizia, verita’, solidarieta’…

E sale dalla terra un unico grido…. le parole che si erano confuse nella “Babilonia” creata dai potenti…tornano ad essere chiare e ben scandite…DEMOCRAZIA, GIUSTIZIA, VERITA’, SOLIDARIETA’…

Un giorno saremo cittadini liberi, capaci di solidarietá, di veritá, di giustiziá, e la democrazia tornerá ad essere la gente che governa….saremo persone ricche di interioritá…e il dio delle religioni che ci aveva sottomesso con la paura, svanirá…lasciando finalmente parlare il grande Spirito che vive in ognuno di noi…

floral design: Salvatore Domolo

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

12 ottobre 2011

AMISTAD…amicizia

Quando vedi tutto nero, i tuoi occhi sono spenti e non riesci a vedere il sole, il mare, la sabbia nella quale affondi i tuoi passi, non senti il vento che ti avvolge con il suo abbraccio…ma soprattutto non riesci più ad accorgerti che la vita ti ha fatto il regalo più grande: ti ha circondato di amici, disposti a dare se stessi per la tua vita.

L’amicizia per me resta un grande mistero: sento di non offrire nulla agli amici e loro sono disposti a offrirmi se stessi con tutte le loro energie…. La naturalezza con la quale ti ascoltano, ti aiutano, ti offrono il loro tempo, mi fa sentire che l’amore è parte della natura…infatti come il sole scalda tutto e tutti, come il vento avvolge liberamente ogni cosa…così l’amicizia cresce spontanea e invade con la sua aria fresca e profumata il cuore e l’anima…

In questi tempi bui, di crisi economica, politica e umana, brilla una grande luce…la luce dell’amicizia, capace di consolarti alla sera e di riempire di speranza il tuo mattino…
Mi sento tanto piccolo di fronte alla grandezza dell’amore che sto ricevendo…così questa sera guardando l’immensità dell’oceano, nella solitudine della spiaggia…ho affidato al vento il nome di tutti i miei amici…affinché la gratitudine del cuore si espandesse nell’universo…

floral design: Salvatore Domolo

Posted in Diario di Salvatore | Leave a comment

11 ottobre 2011

IL SILENZIO DEL CUORE

Ci sono giorni in cui tutto ti sembra finito…vedi che il sentiero in cui camminavi si interrompe….il sole si oscura….l’aria si fa pesante…l’orizzonte che si perde nel nulla….il buio si impadronisce del tuo essere e tutto ti sembra senza via d’uscita….parole come ingiustizia, falsità, sopruso, abuso…invadono il tuo cuore, la tua mente… e ti sembra di ritrovarti al punto di partenza, stanco perché avevi già camminato tanto, arrabbiato perché stai vivendo l’ennesima ingiustizia, scoraggiato perché non sai come rialzarti e ripartire…e il cuore sta in silenzio e soffre…

Ero diventato amico di un fiorista e del suo socio…alla fine di luglio mi avevano promesso che da ottobre avrei lavorato da loro….avevo in questi mesi dato tutta la mia disponibilità…. Ho lavorato anche senza essere pagato…fino a martedì tutto era pronto per iniziare domani, lunedì, a lavorare con contratto da loro…

Venerdì mi hanno chiamato e il socio mi ha detto che non c’era la possibilità di lavorare…il motivo il suo socio, il fiorista, non voleva più lavorare con me…motivo: è geloso del mio modo di lavorare…del mio modo di comunicare con i clienti…
Lui, il fiorista, doveva essere presente all’incontro ma con una scusa se ne è andato dicendo che tornava subito; non è tornato…

Gli abusi sulle persone sono ancora una realtà forte in questa società…l’economia sta portando l’umanità alla tomba… mai come oggi per il denaro si è disposti ad uccidere…spesso ad uccidere il cuore…

Ora rischio di abbandonare il sogno della mia vita, solo perché un semplice fiorista è geloso del mio modo di lavorare e di comunicare con i clienti…

La lealtà, la sincerità, la capacità, la serietà…non sono più valori per ottenere un lavoro…non sono più valori per poter vivere…

In questo deserto che sto nuovamente affrontando, che paralizza il cuore e riempie la mente di fantasmi… incontro l’abbraccio di amici che ogni giorno mi sostengono…l’oasi rinfrescante per la mia anima…

Troverà la mia anima pace?

floral design: Salvatore Domolo

Posted in Diario di Salvatore | 2 Comments