21 ottobre 2011 – in morte dittatore

In morte dittatore

“…a morte il dittatore…”
“…liberiamo l’umanità da questi personaggi infami…”
“…togliamo i carnefici dalla terra…”

Quante volte ho sentito dentro di me queste parole?
Quante volte ho sperato che l’universo ci aiutasse a liberarci dagli ingiusti?
Quante volte ho gridato “deve morire…”?
Quante volte ho alzato la mano contro…?
Quante volte ho deciso nel mio pensiero la sua morte…?
Quante volte…?

E ora guardando quel volto sanguinante e quel corpo trascinato nella polvere…sento che ancora una volta ho perso; ho perso la mia umanità…ho perso il mio cuore…ho perso il senso dell’amore…ho perso il senso…
Quando un uomo, qualsiasi uomo, anche il peggiore, viene ucciso…l’umanità perde…perde…perde se stessa…

Odio chiama odio…
Vendetta chiama vendetta…
Guerra chiama guerra…
Ingiustizia chiama ingiustizia…

Fino a quando? Fino a quando continueremo a distruggerci…
Fino a dove? Fino a dove giungeremo a devastare il progetto dell’universo…

E mentre i “suoi amici” potenti, esultano per la sua morte…il mio cuore lo accarezza, affidandolo all’amore della TERRA…che è madre dei giusti e degli ingiusti…

This entry was posted in Diario di Salvatore. Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>